SOLIDARIETÀ

La famiglia Biondan nel 1993, con il denaro destinato ai regali natalizi della loro clientela, ha l’idea di costruire una scuola nelle favelas di Vila Cafeteira – São Luís in Brasile. L’iniziativa ha subito entusiasmato Walter e Arturo Biondan e i loro figli e dopo vari colloqui con Suor Armida Terraneo, che dal lontano 1980 vive in Brasile, i lavori iniziano, in una realtà di disoccupazione, droga e degrado ambientale e sociale.

La struttura si chiamerà “Pào da Vida” il pane della Vita e sorgerà in via Fratelli Biondan n°1. Nel Nordest del Brasile il 75% dei bambini vive in famiglie dove il reddito mensile è di c.a. € 50, metà di un salario minimo. La maggioranza di questi bambini vive in famiglie senza padre, e il 60% dei bambini con meno di un anno di vita, vive in case dove non esiste l’acqua, servizi igienici e fognature. Il 20% degli adolescenti tra i 10 e i 14 anni lavora già e spesso in un contesto di maltrattamenti e schiavitù. La scuola, per questi bambini e ragazzi, diventa l’unico mezzo per aspirare ad una vita dignitosa. Il “Pao da Vida” ora è una realtà consolidata da parecchi anni ed i ragazzi lo frequentano in due turni, mattino e pomeriggio, ricevendo un pasto gratuito al giorno. La scuola fornisce anche visite pediatriche, dentistiche e psicologiche.

BAMBINI FREQUENTANO LA SCUOLA MATERNA
BAMBINI FREQUENTANO LA SCUOLA ELEMENTARE
BAMBINI FREQUENTANO LA SCUOLA MEDIA
ANNIVERSARIO

Per due volte la famiglia Biondan è andata a São Luís per visitare la scuola ed ammirare lo straordinario lavoro di Suor Armida e ogni volta Walter, Arturo ed Elisabetta provavano una forte emozione nel vedere tutti gli abitanti di quel paese, riuniti per accoglierli con i più grandi onori. Ma veramente, quello che volevano vedere erano i bambini e la loro qualità di vita. Il comportamento dei ragazzi a scuola, era improntato sull’ordine, la serenità, l’allegria e l’impegno.

Era chiaro e si avvertiva che in quei luoghi si stava COSTRUENDO IL FUTURO.

Ci sono tre laboratori:

INFORMATICA

Frequentato dai ragazzi del ginnasio. Qui possono imparare ad usare i software tradizionali e a navigare in Internet, avendo così la possibilità di conoscere cose molto lontane da loro.

PARRUCCHIERE

Attualmente utilizzato per il taglio dei capelli dei bambini e delle loro mamme.

SARTORIA

All'interno della struttura è presente una sartoria che realizza tutte le divise per gli studenti altre alle piccole riparazioni quotidiane.

Il desiderio di Suor Armida è di sfruttare questi laboratori per conferire diplomi professionali.

La scuola fornisce anche visite pediatriche, dentistiche e psicologiche.

Perché l'aiuto di tutti è importante?

Attualmente le adozioni a distanza sono 700 contro i 1.836 bambini.

è importante sostenere questo progetto, perché aderisce al principio di centralità della scuola nella società, intesa come luogo di costruzione del futuro individuale e collettivo di una nazione. In questa realtà di favelas, dove le case sono di fango, prive di acqua potabile ed energia elettrica, dove le fognature sono a cielo aperto con conseguenti malattie e la condizione di ragazza madre è quella abituale, la casa missionaria e la scuola, costituiscono l’unico punto di riferimento.

L'aiuto dato fino ad oggi è stato fondamentale per costruire il centro ma c'è ancora molto da fare. Coloro che vogliono contribuire allo sviluppo del centro lo possono fare attraverso l'adozione a distanza.

scuola-brasile

L'adozione a distanza: un gesto d'amore autentico

adozione

Ogni adozione scolastica a distanza è abbinata ad un bambino o ad una bambina e prevede un versamento annuo massimo di 260 €.

L’associazione che si occupa della raccolta fondi è:

Associazione Amici dei Bambini dell’Escolinha Sagrado Coraçao de Jesus e del Centro Educacional Pão da Vida – O.N.L.U.S.

Banca: Banca Pop.di Milano ag.Arosio
IBAN: IT96 F05584 50890 000000013269
BIC: BPMIITM1144

Oppure in ufficio postale: Via Monte Sabotino, 62 22044-Inverigo (CO) C/C Postale n.37696861

Tel: 031-697314

Email: luisa.terraneo@virgilio.it

C.F. 90019400135